La gestione dell’energia is the new gestione del tempo

In questo articolo parlo di gestione dell’energia, ovvero della capacità di riconoscere e di gestire all’interno della giornata, lavorativa e non, le tue energie per sapere come e quando fare le attività che hai in programma.

Energia e produttività

Il desiderio che abbiamo tutti è di avere giornate super produttive e di mantenerci sempre accesi come delle lampadine brillanti, senza avere mai una défaillance. E forse anche tu cerchi di riempirti di attività per avere giornate efficienti e appaganti. Invece quello che senti più spesso a fine giornata sono stanchezza e insoddisfazione.

Questo può capitare quando premi troppo l’acceleratore, senza essere consapevole di come “funzioni”e a che punto è il tuo livello di energia.
Facciamo un esempio che rende più chiara l’importanza di gestire bene le proprie energie durante la giornata.

Molto probabilmente possiedi uno smartphone, lo usi da quando ti svegli a quando vai a dormire. Ha un sacco di app che usi frequentemente e che sollecitano il consumo della batteria. Molte delle applicazioni che sono sul tuo smartphone lavorano in sottofondo anche quando tu non le usi. E a fine giornata la batteria del tuo smartphone è scarica.

Appena ti sarà possibile lo metterai in carica. Se per caso sei in giro e non hai modo di caricare il dispositivo, probabilmente cercherai tutti i modi per fargli risparmiare batteria: riduci la luminosità dello schermo, chiudi le applicazioni, togli la connessione dati e tutto quello che ti viene in mente per preservare il consumo di energia fino a quando potrai metterlo in carica.
È piuttosto logico quando si tratta della batteria del tuo smartphone, perché non lo è altrettanto quando parliamo della tua energia?

L’energia e il cronotipo

I livelli di energia all’interno della giornata non sono sempre uguali e non sono per tutti quanti gli stessi.
Infatti, se per uno smartphone la durata della batteria è decrescente, per le persone i livelli di energia sono più ondivaghi. Infatti ogni persona corrisponde principalmente a un cronotipo, ovvero la predisposizione che ciascuno di noi ha nello svolgere determinate attività in un momento specifico della giornata a seconda proprio del proprio livello di energia.
Ci sono diversi tipi di cronotipo e capire a quale appartieni può aiutarti a organizzare meglio la tua giornata.

Per esempio, se ci metti tanto a carburare al mattino ma nel tardo pomeriggio sei pimpante, potresti provare a organizzare le tue attività seguendo questa tua naturale predisposizione e mettere le attività più impegnative o che richiedono la tua maggiore lucidità mentale nei momenti di picco energetico.

Le minacce alla tua energia

Cosa provoca un esaurimento della tua batteria quotidiana? Abbiamo visto che la natura gioca un ruolo importante, ma bisogna riconoscere che ci sono alcune abitudini lavorative così radicate, che senza che te ne accorgi, ti tolgono tantissima energia:

  • lavorare con la mail aperta ed essere preda di facili distrazioni
  • mancanza di focus e priorità non chiare
  • fare multitasking, cioè cercare di fare troppe cose contemporaneamente
  • gestire troppi progetti allo stesso tempo

Anche la tua giornata è costellata di queste abitudini succhia-energia?
Mi sa che devi correre ai ripari!

Prima abitudine: lavorare con la mail aperta

“Nel mio lavoro devo per forza avere le mail sempre aperte, il lavoro mi arriva da lì”.

Questa è una delle obiezioni che sentiamo sempre quando parliamo di chiudere la mail mentre si lavora. L’idea dietro a questo suggerimento non è ovviamente quella di non aprire mai più la mail e non controllare cosa arriva nella casella!

Il senso è quello di decidere (!) quando sei tu a voler consultare la mail perché hai scelto un determinato momento per farlo e non essere preda dei bombardamenti di notifiche.
Frammentare il tuo tempo e la tua attenzione per avere sempre un occhio sulla tua inbox è drenante e faticosissimo. La tua energia ringrazia se per mezz’ora ogni tanto stai con la mail chiusa!

Prima di procedere con le altre 3 abitudini, e rispettivi suggerimenti, prova a mettere in pratica questo primo suggerimento: stabilisci tu quando accedere alla mail e prova a lavorare con la mail chiusa per qualche minuto. Puoi iniziare con pochi minuti e man mano aumentare se ci prendi gusto.

Se hai l’ansia che le persone siano in attesa che tu legga e risponda alle email, prova a impostare una risposta automatica che avvisa che la mail è arrivata e la gestirai nel giro di tot ore/giorni. E quando risponderai, lo farai in un momento di energia più alta – e quindi con più attenzione! – e la tua risposta sarà sicuramente più accurata e magari anche più apprezzata!

Se vuoi farmi sapere come è andata

Comment

There is no comment on this post. Be the first one.

Leave a comment

Richiedi 30 minuti di consulenza gratuitaPRENOTA ORA