La regina dello Space Clearing. Ma quanto era avanti Karen Kingston?

20 anni di successo 

A vent’anni dall’uscita del best seller internazionale Feng shui e Space clearing – L’arte di fare spazio nella casa e nella vita – voglio rendere omaggio a Karen Kingston, la regina dello space clearing.  Questo libretto che ha venduto più di 2 milioni di copie ed è stato tradotto in 26 lingue, quando è uscito nel 1999 in Europa e negli Stati Uniti era una novità assoluta. Un libro all’avanguardia che portava in occidente una cultura fino ad allora quasi sconosciuta. Tanto che in Italia la prima edizione è uscita col titolo “Via la polvere dalla casa e dalla mente” perché nessuno sapeva cosa volesse dire space clearing né tantomeno Feng Shui.

Il bagua nel feng shui

Il libro è agilissimo, meno di 140 pagine che si leggono facilmente in un pomeriggio. E che ci introducono in modo volutamente semplice al concetto di Bagua del Feng Shui. Ovvero allo schema simbolico delle differenti aree della casa che rivela come esse siano connesse con aspetti specifici della nostra vita. Impratichirsi e approfondire questi studi richiede parecchi anni, ma se volete cominciare anche solo per gioco, questa può essere la volta buona. L’idea centrale che mi ha sempre affascinato, e che trovo valga la pena di esplorare, è che la nostra vita e gli ambienti in cui viviamo sono strettamente connessi. La casa è un corpo vivente. Imparare a sentire l’energia che ci gira intorno vuol dire anche imparare ad affinare la nostra sensibilità. Vuol dire aprire gli occhi e le orecchie a quelle sensazioni di cui parlavo nel mio post precedente. Vuol dire imparare a vedere l’invisibile.

Bagua = 8 zone

Letteralmente Ba gua vuol dire “otto zone” (“ba” = otto, “gua” = zona). Rappresenta graficamente una mappa del mondo energetico che nella tradizione cinese è a forma di ottagono con otto sezioni che circondano il centro chiamato Tai Ch’i che incarna la Salute e l’Armonia, l’Unità. Tutto ciò che avviene in quest’area influenza ed è influenzato dalle altre zone (Gua) che sono:

  1. Ricchezza, Prosperità, Abbondanza
  2. Fama, Rispettabilità, Chiarezza
  3. Relazioni sociali, Amore, Matrimonio
  4. Famiglia, Anziani, Comunità
  5. Creatività, Bambini, Progetti
  6. Conoscenza, Saggezza, Crescita Personale
  7. Carriera, Vita, Cammino
  8. Amici Pronti ad aiutare, Compassione, Viaggi

Per capire come tracciare il bagua della tua casa, puoi scaricare le istruzioni qui in modo da sperimentare tu stesso come funziona. Se sei scettico di natura come me o come Karen Kingston, metti alla prova questa teoria e poi fammi sapere come è andata. I rimedi e gli accorgimenti del feng shui per migliorare il flusso di energia della casa e di conseguenza anche la qualità della vita sono molti e prevedono l’uso dei colori, degli specchi, il corretto posizionamento dei mobili. La regola fondamentale a cui non si può scampare e a cui è dedicato tutto il libro è una: eliminare il disordine e le cianfrusaglie. Per esempio, se hai la sensazione di non essere appoggiato dalle persone che ti circondano, devi liberarti da tutte le cianfrusaglie accumulate nella zona della casa che corrisponde alla sezione del Bagua “Amici pronti ad aiutare”.

Decluttering 

L’ostacolo principale alla circolazione dell’energia in casa, per il Feng shui, sono le cianfrusaglie. In inglese si chiamano clutter, da cui decluttering, cioè il famoso repulisti della nonna. Il clutter blocca l’energia, che rimane intrappolata negli oggetti e quindi finisce che restiamo attaccati alle cose materiali, che provocano confusione e ci distolgono da quelle importanti. E più roba accumuliamo e più l’energia si blocca. La casa è una rappresentazione tridimensionale della tua vita. Tutto ciò che ti circonda è un tuo riflesso, non solo la casa, ma anche le persone che ci abitano e tutto ciò che fanno in quell’ambiente. Il libro è quindi una guida per passare in rassegna i vari ambienti della casa, fare attenzione a dove si accumulano le cianfrusaglie e capire l’effetto che possono avere su di te.

Le zone in cui si accumulano gli oggetti 

La cantina, le soffitte i ripostigli per esempio simboleggiano il passato e l’inconscio. Quindi una cantina piena di oggetti vecchi e inutili è il simbolo di problemi non risolti in passato. L’entrata principale invece rappresenta il tuo approccio al mondo quando guardi verso l’esterno e alla tua vita quando guardi verso l’interno. E se l’ingresso è pieno di oggetti vecchi e che non usi più le opportunità e i progressi saranno limitati. Il salotto è il cuore della casa, il posto da cui le persone si sentono attratte e in cui desiderano passare parte del loro tempo e potersi rilassare. Qui l’energia non deve passare troppo rapidamente, deve avere la possibilità di fermarsi e permeare lo spazio. Quindi sì a qualche soprammobile che trattenga l’energia e che contribuisca a creare un’atmosfera familiare. Non ti voglio spoilerare il libro e tutti i suoi consigli anche perché la forza della Kingston è proprio la sintesi, la chiarezza, la capacità di andare dritta al punto senza perdersi nei dettagli.  Ma se vai di fretta e vuoi dare una sbirciatina ai suoi suggerimenti puoi scaricare un bignami fatto per te e cominciare a provare a metterli in pratica.

L’argomento vero del libro

Questo non è affatto un manuale per casalinghe disperate, maniache dell’ordine e della pulizia. Tutt’altro. Come la Kingston rivela nelle ultime pagine, l’argomento vero del libro è questo: imparare a liberarsi da tutto ciò che ingombra la nostra vita spirituale, dalle cianfrusaglie che oscurano la nostra capacità di visione, ci rendono confusi e ci ostacolano nel nostro cammino. Un libro iniziatico dunque che partendo dalle piccole cose apre ampi orizzonti. È un viaggio lungo, ma questo libro può essere un buon modo per mettersi in cammino.

Se questo articolo ti è piaciuto e sei interessato a riceverne altri, iscriviti alla nostra Newsletter e li riceverai direttamente nella tua casella di posta.

In regalo riceverai subito la Guida Veloce all’Organizzazione. 

Comment

Non ci sono commenti

Scrivi un commento

Pin It on Pinterest

Vuoi ricevere la nostra guida veloce all'organizzazione?ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER