Perché organizzare il lavoro in azienda fa rendere di più i dipendenti

Produttività sì, produttività ancora, produttività grazie!

Vogliamo tutti essere più produttivi, soprattutto tu che hai un’azienda o uno studio associato, non importa quanto grande. E cosa vuol dire essere più produttivi? Vuol dire avere più clienti, aumentare il fatturato e fare più margine, cioè avere più soldi che ti rimangono in tasca e magari avere anche il tempo di spenderli e goderteli, quei soldi lì. Avere tempo per riposarti, per divertirti o rilassarti, come e con chi vuoi tu.

Tutto questo però non è possibile senza organizzare il lavoro in azienda in maniera ottimale, ci avevi mai pensato? La produttività, e quindi il profitto, non potrebbero esistere senza un’organizzazione efficace dei tuoi collaboratori e delle loro attività!

Produttività, tempo e delega

Parlo di produttività perché ha a che vedere con il tempo ed è di questo che mi occupo. Il 100% dei miei clienti è alla disperata ricerca di tempo. Il tempo, purtroppo, non lo compri all’Esselunga. Il tempo lo devi amministrare e gestire con cura, se vuoi farlo fruttare. Ne ho parlato anche in un post dedicato alla matrice di Eisenhower perché uno degli strumenti fondamentali per “trovare” tempo , per “guadagnare” tempo, è la delega.

Dobbiamo imparare a delegare.

Ma a chi delego?” è una domanda che mi viene rivolta spesso e giù con le solite argomentazioni: i miei dipendenti sono troppo giovani; gli devo dire tutto io; oppure sono troppo vecchi e non riescono a star al passo con la tecnologia e la velocità di oggi; oppure – come dice sempre un mio cliente – “Per un motivo o per l’altro, non so perché, ma i miei dipendenti non riescono mai a darmi la torta finita, mi tocca sempre rimettere mano al loro lavoro, correggere i dati, sollecitarli nelle consegne, ricordargli che manca un pezzo”.

E tu c’hai già il tuo da fare e star dietro anche a loro, alle lamentele dei clienti non soddisfatti, a tamponare i ritardi nelle consegne, non ne esci vivo. Arrivi a casa la sera che sei strizzato come una spugna.

Urge organizzare il lavoro in azienda, e al più presto!

L’organizzazione in azienda è come il sushi?

Hai presente i ristoranti giapponesi in cui gli elementi che costituiscono il piatto finale sono già tagliati, differenziati, disposti e allineati nella giusta sequenza? Tutte le striscette di alga nori già divise, i gamberi sgusciati, i triangolini di cetriolo tagliati giusti? Non vedi come lo chef, muovendosi ad un ritmo veloce e allo stesso tempo armonico, ti consegna in pochi minuti un piatto praticamente perfetto?

 

Con le dovute differenze, anche nella tua azienda si può fare molto per assegnare ad ognuno il giusto pezzetto e arrivare al “piatto finale”, cioè all’obiettivo desiderato, aumentando autonomia e responsabilità, e generando fiducia reciproca.

10 cose che i dipendenti devono sapere

Organizzare il lavoro in azienda vuol dire che ognuno “dei tuoi” deve sapere almeno queste 10 cose:

  1. Quali sono i suoi “duties”, cioè le attività di sua competenza (meno banale di quanto sembri).
  2. Qual è lo standard minimo che gli richiedi.
  3. Come essere proattivo, cioè predisposto a superare le aspettative minime.
  4. Come ricevere e dare feedback frequenti sul lavoro svolto.
  5. Come la sua attività è collegata a quella degli altri.
  6. Quali scadenze deve rispettare per facilitare il lavoro agli altri.
  7. Quali strumenti può e/o  deve usare per completare bene le sue attività (programmi, app, macchine).
  8. Quali competenze sono necessarie per il suo lavoro (e nel caso formarsi per migliorarle).
  9. Quale mezzo di comunicazione utilizzare per le diverse attività (reportistica, mail, riunioni, telefonate, visite a clienti e fornitori) scegliendolo efficacemente.
  10. Qual è il “piatto finale” che sta contribuendo a creare. Avere una visione panoramica, aiuta molto.

Azienda organizzata, dipendente produttivo!

Organizzare il lavoro in azienda aiuta i tuoi dipendenti a rendere di più perché avranno tutte le informazioni necessarie per svolgere il loro compito. Niente più alibi, niente più scuse, niente più zone grigie.

Certo, per te è un investimento di tempo e di energia che fai nel fornir loro tutte queste informazioni, ma in questo modo li aiuti a formarsi un approccio mentale, lucido, lineare, integrato.

Come dicevamo prima, il tempo non lo troviamo al supermercato, ecco perché organizzare il lavoro in azienda, dando ai tuoi dipendenti le coordinate giuste per muoversi con fluidità, ti aiuterà a renderli più produttivi e ad “avere la torta finita”. Si tratta di un investimento di tempo per guadagnare tempo!

Poi un occhio al lavoro finito dovrai sempre darglielo, ma se vuoi smettere di lamentarti e cominciare a organizzarti prova a dare un’occhiata al nostro percorso formativo per migliorare l’organizzazione aziendale oppure, prenota 30 minuti di consulenza gratuita cliccando qui.

Aiutarti ad organizzare il tuo lavoro è il nostro lavoro!

Comment

There is no comment on this post. Be the first one.

Leave a comment

Richiedi 30 minuti di consulenza gratuitaPRENOTA ORA