Fare il punto nave: dove sono e dove voglio arrivare – Video

Un esercizio sempre utile da fare, soprattutto a settembre al ritorno dalle vacanze è rimettere a fuoco le nostre priorità. Fare il punto nave. Dove sono e dove voglio andare.

I livelli di priorità

Ci sono vari livelli di priorità. Ne distinguerei fondamentalmente 5 che partendo dal basso, da quelle meno importanti sono:

  1. Attività in corso: la lista di tutte le attività da svolgere: telefonate – e-mail, appuntamenti già fissati commissioni, burocrazia varia, tasse scolastiche dei figli, ultimi libri da acquistare, qualche esame medico rimasto indietro da fare adesso, si riparte con la palestra e con i vari corsi. Insomma ci rimettiamo in pista.
  2. Progetti in corso: ciò che genera quasi tutte le attività in corso sono i nostri progetti attuali, per progetti non intendo “roba grossa”, ma semplicemente attività che prevedono più di 4 mosse. Cambiare il pc per esempio, o cercare un nuovo gestore telefonico, cambiare sede di lavoro o magari cercare una nuova casa. Questi progetti di portano dietro a cascata un sacco di attività da fare.
  3. Obiettivi a 1 o 2 anni: se allarghiamo un po’ lo sguardo possiamo cominciare a pensare non solo ai nostri progetti e alle attività che ne conseguono ma anche a quello che vogliamo ottenere fra 1 o 2 anni. Questo prevede un allargamento delle nostre aeree di responsabilità, una maggiore definizione di quello che vogliamo a livello professionale (supporto amministrativo, formazione, migliorare l’assistenza ai clienti), ma anche a livello privato (salute, famiglia finanza, casa)
  4. Orizzonte a 3/5 anni: Fare una previsione a 3/ 5 anni genera riflessioni che abbracciano ambiti più vasti: un progetto di carriera, allargare la famiglia, un’esperienza internazionale?
  5. Oltre: qual è il tuo scopo?  E qui andiamo sul filosofico. Qual è lo scopo della tua azienda, qual è il tuo scopo? E per scopo intendo qual è la motivazione profonda che ci proietta verso il futuro. Tutti gli scopi, le aspettative gli obiettivi i progetti e le attività derivano da questa definizione e portano ad essa.

Professional Organizer Blog

Avete presente gli scalatori che decidono di scalare una montagna alta? 

Gli scalatori partono dalla vetta e procedendo a ritroso fino al punto di partenza per evitare percorsi fuorvianti con il pericolo di allontanarsi dall’obiettivo. Non partono dalla base, ma dalla vetta così dovremmo fare anche noi. Chiarito il mio scopo ultimo da questo faccio discendere i miei sotto obiettivi. Teoricamente la formulazione delle priorità dovrebbe partire dall’alto.  Perché così faccio in modo che tutti i vari step siano coerenti uno con l’altro.

Ecco! Bello in teoria, ma per esperienza possiamo dire che le cose in pratica, per quanto riguarda gli obiettivi personali o professionali, non funzionano così.

Il problema è che la maggior parte di noi è talmente invischiata negli impegni quotidiani che avere capacità di concentrarsi sugli orizzonti più vasti diventa difficilissimo.  Se invece abbiamo la sensazione di avere sotto controllo le fasi più “basse”, quelle più operative, avere un metodo per gestire al meglio le attività e i progetti in corso ci può aiutare moltissimo ad avere il tempo e la serenità di dare un’occhiata in alto.

Noi siamo per il bottom up ovvero meglio prendere le mosse dal basso e poi guardare verso l’alto in un secondo momento. Questo ci aiuta ad alleggerire la mente, lasciandole lo spazio e le energie per riflessioni che sono più strategiche e più difficili da mettere a fuoco e che possono risultare molto impegnative.

Noi ci occupiamo di organizzazione personale proprio perché crediamo che avere un metodo, una struttura organizzativa ci aiuti a semplificarci la vita e ci renda più flessibili e più liberi di individuare le nostre vette.

Per questo motivo abbiamo creato M’ORGANA un percorso in 5 tappe per tutti quelli che vogliono organizzarsi a partire dalle cose semplici, dalla pratica quotidiana. In questi 5 incontri parliamo di come organizzare lo spazio a casa e sul lavoro, di come ritrovare il tempo per noi stessi. Parliamo di soldi e di come tenere sotto controllo le nostre finanze personali, di come ci si organizza in cucina e di come essere più produttivi al lavoro senza stress.

Lo teniamo tutti i lunedì sera a Milano a partire da ottobre, a ciclo continuo e se vuoi saperne di più, qui trovi tutte le info!

Comment

Non ci sono commenti

Scrivi un commento

Vuoi ricevere la nostra guida veloce all'organizzazione?ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER