Come risparmiare 1300 euro in un anno

È l’inizio di un nuovo anno e ti sei dimenticato di scrivere i buoni propositi? Te ne suggerisco uno: Risparmiare 1300 euro in un anno. È troppo? Allora ti posso aiutare a risparmiare un po’ più di 600 euro in un anno! Se ti sembra ancora troppo leggi fino in fondo perché ci possiamo accordare su 300 euro in un anno, dai… ci riuscirebbe anche un bambino! E infatti una parte del post sarà rivolta proprio ai piccoli, ma andiamo con ordine.

Perché non riesci a risparmiare

Ti è mai capitato di pensare di voler mettere da parte un gruzzoletto ma poi non sei mai riuscito veramente nell’intento? Ci possono essere due motivi che ti hanno impedito di farlo:

  1. Non avevi fissato l’obiettivo da raggiungere o il sogno da realizzare
  2. Non hai trovato il sistema giusto per te

Per quanto riguarda il primo punto ti suggerisco solo di provare a pensare e a scrivere cosa vorresti fare con 1300 euro o con 600 euro o con 300 euro: una vacanza? Una cassa nuova per ascoltare la musica? Una cena in un ristorante stellato? Il corso di Organizzatessen 😉😆? Qualsiasi sia il tuo desiderio è fondamentale metterlo a fuoco e scriverlo.

Per il secondo punto ti posso suggerire un gioco che dura 52 settimane (cioè tutte le settimane dell’anno) che, attraverso una tabella precompilata, ti aiuta a mettere da parte una certa cifra. Si chiama gioco del risparmio progressivo perché ogni settimana si incrementa la cifra da risparmiare.

Il gioco del barattolo

Esistono 3 versioni di questo gioco a seconda che alla fine dell’anno si vogliano ottenere 1378€, 689€ o 344,50€. In fondo al post puoi scaricare le 3 tabelle. Nelle tabelle trovi il numero della settimana, la cifra da accantonare in quella settimana e il totale progressivo che stai risparmiando.

Facciamo l’esempio della tabella “1 euro”: Per ottenere 1368 € alla fine dell’anno, l’incremento è di 1 euro a settimana, cioè: la prima settimana si mette da parte 1 euro, la seconda settimana 2 euro, la terza settimana 3 euro e così via fino alla cinquantaduesima settimana dove si devono mettere da parte 52 euro, proprio la settimana dopo Natale!

Si tratta di rinunciare ad un caffè la prima settimana, 2 caffè la seconda settimana, una rivista la terza settimana e così via.

Per ottenere 689€ l’incremento è di 0,50 € a settimana e cioè: la prima settimana si mettono da parte 50 centesimi, la seconda settimana 1 euro, la terza settimana 1,5 euro e così via fino alla cinquantaduesima settimana dove si devono mettere da parte 26 euro.

Il barattolo dei bambini

Si può proporre questo gioco anche ai bambini utilizzando la terza tabella, quella con l’incremento di 0,25 euro a settimana che funziona così: la prima settimana si mette da parte 0,25 euro, la seconda settimana 0,50 euro, la terza settimana 0,75 euro e così via fino alla cinquantaduesima settimana dove si devono mettere da parte 13 euro. A fine anno nel barattolo ci saranno ben 344,50€! È anche un modo per ricordare ai bambini e ragazzi quanto è importante saper desiderare.

Cosa serve?

  • Un barattolo
  • Una matita o un evidenziatore
  • Stampare una delle 3 tabelle che trovi in fondo al post
  • Scrivere sul retro cosa vuoi fare con il tesoretto che ti ritroverai a fine anno

Ti consiglio anche di mettere la tabella dentro al barattolo del risparmio insieme alla matita o all’evidenziatore. Man mano che inserisci una cifra, segna con una X o con l’evidenziatore la settimana che stai “coprendo”, così, se ti capita di saltare una settimana, sai sempre quanto devi ancora mettere. Inoltre se ti capiterà di prendere in prestito dei soldi dal barattolo, segna sul retro della tabella quanto hai preso e quando!

 

Come si fa a non perdere la costanza?

Il bello del gioco è che è facile da iniziare perché le cifre nelle prime settimane sono molto basse. Più difficile sicuramente la seconda parte dell’anno. Ci sono dei trucchi però per non demordere:

  1. Invece che seguire l’incremento progressivo, pescare a inizio settimana, o alla domenica sera, (magari con i numeri della tombola da 1 a 52 o con dei bigliettini) il numero della settimana “da risparmiare” e segnarlo sulla tabella. In questo modo può diventare quasi una sfida per tutta la famiglia
  2. Decidere settimana per settimana, a seconda della disponibilità, quanto mettere nel barattolo (ricordandoti di segnarlo sulla tabella con l’evidenziatore o con una X)
  3. Procedere al contrario, cioè iniziare con i 52 euro (magari a Natale ti hanno regalato un po’ di soldi!) e finire con 1 euro la settimana dopo Natale! Anche per i bambini forse è più facile iniziare con 13 euro che magari hanno ricevuto a Natale e procedere al contrario. In questo caso lo chiameremo il gioco del risparmio regressivo!

 

Comment

Non ci sono commenti

Scrivi un commento

Vuoi ricevere la nostra guida veloce all'organizzazione?ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER